Scadenza del 30 Novembre 2018

SPESOMETRO 2018 – Comunicazione operazioni rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto III° Trimestre

30 Novembre 2018 in Scadenze
SOGGETTI: Soggetti passivi IVA.
ADEMPIMENTO: Comunicazione delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese e ricevute nel III° trimestre 2018. Per le sole cessioni di beni e prestazioni di servizi rese e ricevute per le quali non sussiste l'obbligo di emissione della fattura (operazioni cosiddette business to consumer), la comunicazione telematica deve essere effettuata qualora l'importo unitario dell'operazione sia pari o superiore ad euro 3.600,00 al lordo dell'Iva.
Riepilogando, l'obbligo dello Spesometro riguarda tutti i contribuenti soggetti passivi Iva, che entro l’ultimo giorno del 2° mese successivo ad ogni trimestre, devono procedere alla comunicazione telematica delle operazioni rilevanti Iva clienti e fornitori relative al trimestre in questione:
– senza alcun limite d'importo se soggette a fattura (o con fattura emessa spontaneamente anche in assenza di obbligo perché collegata all'emissione di ricevuta fiscale o scontrino).
– se d'importo uguale o superiore ad Euro 3.600,00 comprensivo di Iva, se non soggette a fattura.
MODALITA': Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati.
ATTENZIONE: Per effetto della modifica apportata all'art. 21 del D.l. 78/2010 dal D.l. 193/2016, a partire dai dati del 2017, l'invio dello spesometro passerà da annuale a trimestrale. I dati della nuova comunicazione dovranno essere inviati telematicamente entro l’ultimo giorno del 2° mese successivo ad ogni trimestre. Si fa presente che, in virtù della pausa estiva, la comunicazione relativa al 2° trimestre va effettuata entro il 16 settembre (in luogo del 31/08).

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732