Scadenza del 30 Novembre 2021

DEFINIZIONE AGEVOLATA – Versamento rate scadute nel 2020 e 2021

30 Novembre 2021 in Scadenze

Con la pubblicazione del Collegato Fiscale 2022 (Decreto del 21.10.2021 n 146) in ambito riscossione si sono definite importati novità per i contribuenti decaduti dalla «Rottamazione-ter», «Saldo e stralcio» e «Rottamazione UE».

Le rate non versate, riferite alle scadenze del 2020 relative a:

  • "Rottamazione-ter”, 
  • “Saldo e stralcio” 
  • “Definizione agevolata delle risorse UE”.

potranno essere corrisposte, in unica soluzione, entro il 30 novembre 2021 (scadenza originariamente prevista per il 31 luglio 2020, e successivamente differita al 30 settembre 2021 dal Decreto Sostegni-bis (Legge n. 106/2021), insieme a quelle previste in scadenza nel 2021

Per tutte le rate sono ammessi i 5 giorni di tolleranza, il pagamento dovrà, quindi, essere effettuato entro il 6 dicembre 2021.

In sostanza, per i contribuenti in regola con il pagamento delle rate 2019, entro il 30 novembre 2021 dovranno essere corrisposte integralmente:

  • le rate della “Rottamazione-ter” e della “Definizione agevolata delle risorse UE”
    • scadute il 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre del 2020
    • e 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio, 30 novembre del 2021;
  • le rate del “Saldo e stralcio”
    • scadute il 31 marzo, 31 luglio del 2020 
    • e 31 marzo, 31 luglio del 2021.

ATTENZIONE: Approvata mini-proroga al 9 dicembre 2021 (emendamento al ddl di conversione del collegato alla manovra 2022).

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732