Scadenza del 20 Luglio 2021

DICHIARAZIONE DEI REDDITI – Versamento primo acconto 2021 e saldo 2020 soggetti ISA e forfettari

20 Luglio 2021 in Scadenze

ATTENZIONE: Slitta dal 30 giugno al 20 luglio 2021, il termine di versamento del saldo 2020 e del primo acconto 2021 ai fini delle imposte sui redditi e dell’Iva, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici sintetici di affidabilità (Isa), compresi quelli che aderiscono al regime forfetario (Comunicato del MEF n. 133 del 28.06.2021

Pertanto per i soggetti ISA e forfetari che beneficiano della proroga Dpcm del 28.06.2021, il termine di versamento del saldo 2020 e del primo acconto 2021 ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA in scadenza il 30 giugno, è prorogato al 20 luglio, senza corresponsione di interessi. Lo prevede il Dpcm del 28.06.2021. I contribuenti che possono beneficiare del differimento dei versamenti al 20 luglio 2021, sono:

  • i soggetti che applicano gli indici sintetici di affidabilità fiscale o che presentano cause di esclusione o di inapplicabilità dagli stessi,
  • i soggetti che applicano il regime forfetario (art. 1, commi da 54 a 89 della legge 23 dicembre 2014, n. 190),
  • i soggetti che adottano il regime di vantaggio previsto per incentivare l’imprenditoria giovanile (art. 27, comma 1, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98),
  • i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese ai sensi degli articoli 5 (redditi prodotti in forma associata), 115 (opzione per la trasparenza fiscale) e 116 (opzione per la trasparenza fiscale delle società a ristretta base proprietaria) del Tuir (Dpr 917/1986), aventi i requisiti sopra indicati.

Per quanto riguarda i soggetti IRES, si tratta dei soggetti con periodo d'imposta coincidente con l'anno solareche approvano il Bilancio 2020 entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio. Devono quindi effettuare il versamentoin unica soluzione o come prima rata, delle imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali a titolo di saldo per l'anno 2020 e di primo acconto per l'anno 2021:

  • entro il 20 luglio 2021 senza maggiorazione;

I versamenti interessati dalla proroga sono quelli relativi a:

  • saldo IRPEF / IRES / IVA 2020
  • acconto 2021 IRPEF / IRES
  • addizionali IRPEF;
  • contributi previdenziali (IVS, Gestione separata INPS);
  • cedolare secca;
  • acconto del 20% per i redditi a tassazione separata;
  • IVIE / IVAFE;
  • Diritto CCIAA.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732