Scadenza del 30 Giugno 2021

DICHIARAZIONE DEI REDDITI – Versamento primo acconto 2021 e saldo 2020 Soggetti Ires

30 Giugno 2021 in Scadenze

I soggetti Ires, con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare e che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell'esercizio, devono effettuare il versamento:

  • delle imposte risultanti dalle dichiarazioni Redditi Sc 2021, Enc 2021 e Irap 2021, a titolo di saldo 2020 o come prima rata dell'anno 2021, senza alcuna maggiorazione
  • e del saldo Iva 2020 risultante dalla dichiarazione annuale, maggiorato dello 0,40% per mese o frazione di mese per il periodo 16/3/2021 – 30/6/2021.

Il versamento va eseguito tramite modello F24 con modalità telematiche, direttamente o tramite intermediario abilitato, utilizzando i seguenti codici tributo:

  • 2003    Ires – saldo
  • 2001    Ires acconto – prima rata
  • 2004    addizionale Ires – acconto prima rata
  • 2006    addizionale Ires –  saldo
  • 2013    addizionale Ires 4% settore petrolifero e gas – acconto prima rata
  • 2015    addizionale Ires 4% settore petrolifero e gas – saldo
  • 2018    maggiorazione Ires società di comodo – acconto prima rata
  • 2020    maggiorazione Ires società di comodo – saldo
  • 2025    addizionale Ires per gli intermediari finanziari – saldo
  • 2041    addizionale Ires per gli intermediari finanziari – acconto prima rata
  • 1126    imposta sostitutiva a seguito di oeprazioni straordinarie (art. 1, c. 46-47, legge 244/2007) – maggiori valori immobilizzazioni materiali e immateriali
  • 1821    imposta sostitutiva a seguito di operazioni straordinarie (art. 15, c. 10-12, Dl 185/2008) – maggiori valori attività immateriali
  • 1822    imposta sostitutiva a seguito di operazioni straordinarie (art. 15, c. 10-12, Dl 185/2008) – maggiori valori altre attività immateriali
  • 1823    imposta sostitutiva a seguito di operazioni straordinarie (art. 15, c. 10-12, Dl 185/2008) – maggiori valori crediti
  • 4040    imposta sui rtedditi a tassazione separata, a ritenuta a titolo d'imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio
  • 3800    Irap – saldo
  • 3812    Irap acconto – prima rata
  • 6099    versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale.

ATTENZIONE: Per i soggetti Ires, quest'anno, a seguito dell'emergenza Covid-19, in deroga a quanto previsto dagli articoli 2364, secondo comma, e 2478-bis, del codice civile o alle diverse disposizioni statutarie, l'assemblea ordinaria è convocata per l'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020 entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio, quindi entro il 29 giugno 2021 (modifica introdotta dall'art. 3 del decreto Milleproroghe Dl n. 183/2020 convertito nella legge n. 21/2021).
Di conseguenza, per i soggetti con periodo coincidente con l'anno solare, approvando il bilancio d'esercizio 2020 entro il 29 giugno 2021, i termini di versamento del saldo dovuto in base alla dichiarazione relativa all’IRES e all’IRAP e quello relativo alla prima rata di acconto, saranno:

  • 20 agosto 2021 (il 31 luglio cadendo di sabato fa slittare al 1° agosto la scadenza che, a sua volta rientrando nella proroga di ferragosto, subirà lo slittamento al 20 agosto),
  • 20 settembre 2021 con la maggiorazione dello 0,40% (differimento al trentesimo giorno successivo, il 19.09 cade di domenica).

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732