Scadenza del 30 Giugno 2021

DICHIARAZIONE DEI REDDITI EREDI – Presentazione cartacea

30 Giugno 2021 in Scadenze

Gli eredi delle persone decedute nel 2020 o entro il 28 febbraio 2021, devono presentare, in formato cartaceo, la dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto e della scelta per la destinazione dell'8 per mille, del 5 per mille e del 2 per mille dell'Irpef, mediante presentazione presso gli uffici postali.

DICHIARAZIONE PRECOMPILATA

A partire dalla dichiarazione precompilata 2021, l’Agenzia mette a disposizione dell’erede, se abilitato, una dichiarazione dei redditi completa dei dati reddituali, degli oneri detraibili e deducibili sostenuti dalla persona deceduta (già comunicati all’Agenzia delle entrate da enti esterni) e delle altre informazioni presenti nell’Anagrafe Tributaria. L’erede dopo aver accettato, modificato o integrato la dichiarazione, può inviarla direttamente tramite l'applicazione web. In questo caso il termine per l’invio del 730 è fissato a giovedì 30 settembre 2021, mentre il modello Redditi PF può essere integrato e inviato fino al 30 novembre.

Per le persone decedute nel 2020 o entro il 30 settembre 2021, gli eredi abilitati possono utilizzare sia il modello Redditi sia il modello 730, se la persona deceduta sia stata in possesso dei requisiti per presentare quest’ultimo modello (cioè se ha percepito nel 2020 redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente).

Per le persone decedute dopo il 30 settembre 2021, la dichiarazione dei redditi per l’anno d’imposta 2020 può essere presentata utilizzando esclusivamente il modello Redditi – PF.

Per accedere alla dichiarazione per conto di un soggetto deceduto, l’erede deve recarsi personalmente presso un qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate ed esibire la documentazione attestante la condizione di erede o presentare una dichiarazione sostitutiva che certifichi la propria qualità di erede. In alternativa l’erede può inviare la richiesta all’ufficio territoriale tramite PEC, sottoscrivendola digitalmente insieme alla copia del documento di identità. Dopo essere stato abilitato dall’ufficio, l’erede, per accedere alla dichiarazione precompilata della persona deceduta, deve:

  • autenticarsi ai Servizi Telematici dell'Agenzia delle Entrate, utilizzando le apposite credenziali (Fisconline, Entratel, Spid, CNS, CIE)
  • cliccare, nella parte centrale della pagina, sul box della precompilata e poi selezionare "Accedi alla precompilata in qualità di erede"
  • selezionare il codice fiscale della persona deceduta per la quale intende presentare la dichiarazione dei redditi.

In presenza di più coeredi, se un erede, autorizzato all’accesso, ha inviato la dichiarazione 730 precompilata riferita alla persona deceduta oppure l’ha accettata o ha iniziato a modificarla, gli altri eredi, se autorizzati all’accesso, possono comunque visualizzare e stampare la dichiarazione precompilata, ma non possono effettuare le altre operazioni (ad esempio accettare, modificare o inviare la dichiarazione). L’erede può utilizzare, oltre al modello Redditi, anche il modello 730, purché la persona deceduta sia stata in possesso dei requisiti per presentare il 730 ossia nel 2020 abbia percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732