FISCO » Accertamento e riscossione » Voluntary Disclosure

Voluntary disclosure: nuovo waiver svizzero

28 Agosto 2015 in Notizie Fiscali
Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è stata pubblicata la nuova versione del waiver svizzero, concordata con l’Associazione bancaria ticinese, per i contribuenti che intendono avvalersi della procedura di collaborazione volontaria per l’emersione dei capitali detenuti in Svizzera. Attraverso il waiver il contribuente, intenzionato ad avvalersi della procedura di collaborazione volontaria e a continuare a detenere le proprie attività finanziarie fuori dall’Italia o dagli Stati membri dell’UE o aderenti al SEE, autorizza agli intermediari finanziari esteri ad inviare all’Agenzia delle Entrate tutti i dati e le informazioni riguardanti le attività oggetto della procedura stessa. La principale novità del modello consiste nel fatto che non è più prevista l’irrevocabilità dell’autorizzazione (tra l’altro vietata dall’articolo 404 del codice delle obbligazioni svizzero). In caso di revoca la banca svizzera ne darà notizia all’autorità italiana, che potrà irrogare le sanzioni senza riduzioni e applicare il raddoppio del termine previsto dall’art. 12 del D.l. 78/2009.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732