FISCO » Accertamento e riscossione » Accertamento e controlli

Voluntary disclosure, già on line la bozza del modello

5 Dicembre 2014 in Notizie Fiscali
L’Agenzia delle Entrate, considerata l’approvazione definitiva della legge sulla voluntary disclosure, ha già messo online per la consultazione il modello da utilizzare per aderire a tale forma di collaborazione volontaria. Il modello ha una forma snella. Nel modello va specificato di quale disclosure si tratta, cioè se internazionale o nazionale, oltre ovviamente ai dati ed ai recapiti del soggetto aderente. Si devono poi indicare i soggetti collegati, che dovrebbero essere i soggetti che presentano la domanda di voluntary disclosure unitamente all’aderente. Il candidato all’emersione potrà chiedere di aderire fino al 30 settembre 2015 per fatti commessi sino al 30 settembre 2014 (omessa dichiarazione fiscale). Aderendo all’emersione volontaria il contribuente non risponderà dei reati fiscali commessi (a parte le frodi fiscali gravi) e nemmeno delle omissioni sull’Iva e sui contributi non versati (che sono illeciti penali). Non risponderà nemmeno del nuovo reato di autoriciclaggio, che invece punirà con pene aggiuntive da 1 a 4 anni (ipotesi lievi) o da 2 a 8 anni chi ricicla i proventi dell’evasione fiscale.
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732