Semplificazione di 65 comunicazioni: certificati con contrassegni telematici

24 Ottobre 2012 in Notizie Fiscali

La semplificazione dei 65 modelli di comunicazione al Fisco, di cui l’Agenzia delle Entrate ne ha dato l’annuncio col comunicato stampa di lunedì 22 ottobre, riguarda non solo il linguaggio, reso più chiaro e meno formale, ma anche le modalità di effettuazione dei pagamenti richiesti. Ad esempio, se il contribuente deve chiedere il rilascio di un certificato che attesti il possesso della partita Iva, sono previste due modalità: se il certificato serve per l’applicazione di leggi tributarie (es.: rimborso Iva pagata all’estero), si deve allegare un contrassegno telematico sostitutivo della marca da bollo da 4,96 euro; per gli altri usi, oltre alla richiesta con contrassegno telematico da 14,62 euro, si deve allegare, per ogni certificato chiesto, un contrassegno telematico sostitutivo della marca da bollo da 14,62 euro più un contrassegno telematico sostitutivo della marca da bollo da 4,96 euro per il diritto di rilascio del certificato.

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732