PRIMO PIANO

School bonus: tre anni di sconti fiscali a chi fa donazioni

22 Luglio 2015 in Notizie Fiscali
La Legge n. 107/2015 di “riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 15 luglio scorso, contiene anche alcune novità fiscali. Una delle novità fiscali di maggior interesse è la concessione di un’agevolazione sotto forma di credito d’imposta per le erogazioni liberali a favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione. L’agevolazione, denominata “school bonus”, ricalca la disciplina dell’“Artbonus” che riconosce un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali, effettuate esclusivamente in denaro, a favore del turismo e della cultura. Infatti, tutti i soggetti che effettuano erogazioni liberali in denaro a favore degli istituti scolastici, destinate alla realizzazioni di progetti individuati dalla norma stessa, possono usufruire, limitatamente al triennio 2015-2017, di un credito di imposta, in misura differenziata a seconda dei periodi di imposta in cui vengono effettuate le erogazioni; il beneficio, infatti, spetta nella misura del 65% delle erogazioni effettuate negli anni 2015 e 2016, del 50% per quelle effettuate nel 2017. Il bonus spetta sia alle persone fisiche che agli enti non commerciali ed ai titolari di reddito di impresa ed è ripartito in tre quote annuali di pari importo. In merito alle spese agevolabili, è fissato un tetto massimo di 100mila euro per ciascun periodo di imposta.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732