FISCO » Agevolazioni per le persone fisiche » Rottamazione Cartelle esattoriali

Rottamazione ter: scadenza oggi.Attenzione agli orari termine per le richieste

30 Aprile 2019 in Notizie Fiscali

Cronometro alla mano per tutti coloro che vogliono aderire alla rottamazione delle cartelle esattoriali entro il termine di oggi 30 aprile 2019. I commercialisti tramite il CNDCEC hanno già fatto richiesta della proroga di un mese ma finora non è stata presa nessuna posizione da parte dell'Agenzia delle Entrate. Per presentare la domanda la prima cosa che serve è il Prospetto informativo dei debiti, così da sapere quali sono debiti rientrano nell’ambito applicativo della Definizione agevolata e quali sono esclusi. Il prospetto contiene infatti: 

  • l’elenco delle cartelle che possono essere “rottamate”
  • l’importo dovuto “scontato” delle sanzioni e degli interessi di mora.

e può essere scaricato direttamente in area riservata con le tue credenziali di accesso fino alle ore 23.59 del 30 aprile 2019. Dopo tale termine il servizio non sarà più disponibile. Primo orario da segnare.

Ma come si presenta la domanda? Per presentare la domanda di adesione è possibile scegliere tra diverse modalità: online, tramite PEC e allo sportello.

1. Presentazione della la domanda online con il servizio web “Fai D.A. te"
E' necessario compilare l’apposito form online del servizio “Fai D.A. te". Se l'utente ha le credenziali di accesso all’area riservata, non deveallegare alcuna documentazione in quanto basta compilare i vari campi richiesti all’interno del form “Fai D.A. te" presente in area riservata e selezionare le cartelle che si intendono rottamare. Questo servizio ti consente di "rottamare" anche singoli debiti contenuti nella cartella/avviso. Diversamente, se il contribuente NON ha le credenziali di accesso all’area riservata, in fase di compilazione dovrà allegare in pdf la documentazione di riconoscimento e anche la dichiarazione sostitutiva che troverai all’interno del form.

Attenzione: la dichiarazione di adesione alla Definizione agevolata 2018 può essere trasmessa fino alle ore 23.00 del 30 aprile 2019 in area pubblica e fino alle ore 23.59 del 30 aprile 2019 in area riservata. Dopo tali termini il servizio non sarà più disponibile. Ecco altri due orari da segnare per coloro che la trasmettono all'utlimo minuto.

Allora, dopo che il contribuente ha effettuato l'accesso e inserito i dati richiesti (elenco delle cartelle e degli avvisi, numero di rate, ecc.) e confermato l’invio, riceverà una prima e-mail all’indirizzo indicato, con un link da convalidare entro le 23.50 del 30 aprile (decorso tale termine, il link non sarà più valido e la richiesta sarà automaticamente annullata). Una volta convalidata la richiesta, riceveràuna seconda e-mail di presa in carico con il numero identificativo della pratica e il riepilogo dei dati inseriti. Infine, se la documentazione allegata è corretta, ti verrà inviata un’ultima e-mail di ricevuta con allegato il Modello DA-2018.


In alternativa al servizio web “Fai.D.A.Te”, è possibile presentare la domanda di adesione alla Definizione agevolata 2018 entro il 30 aprile 2019:

  • alla casella pec della Direzione Regionale di Agenzia delle entrate-Riscossione di riferimento, inviando il Modello DA-2018  (*), debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla documentazione di riconoscimento. La domanda deve essere trasmessa tramite posta elettronica certificata (pec);
  • presso gli Sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione presenti su tutto il territorio nazionale (esclusa la regione Sicilia) consegnando il Modello DA-2018  (*) debitamente compilato e firmato, unitamente alla documentazione di riconoscimento.

Attenzione va prestata al fatto che se la richiesta di accesso alla Definizione agevolata riguarda carichi oggetto di “proposte di accordo o del piano del consumatore”, come previsto dal Decreto (art. 3 comma 15 del D.L. n. 119/2018, convertito con modificazioni dalla Legge n. 136/2018), è necessario utilizzare lo specifico Modello DA-LS.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732