PRIMO PIANO

Operazioni black list e CFC: cosa cambia con la Stabilità 2016

30 Dicembre 2015 in Notizie Fiscali

La legge di Stabilità 2016 abolisce tutte le norme speciali di deducibilità  dei costi sostenuti per operazioni intercorse con soggetti operanti in Stati a regime fiscale privilegiato, black list, stabilendo che anche a tali componenti si applicano le norme generali sulla deducibilità dei costi.

Viene inoltre previsto un criterio univoco ed oggettivo, per individuare i paesi aventi regimi fiscali privilegiati ai fini dell’applicazione della disciplina CFC (cd. Black list CFC) che vengono ritenuti tali quando il  livello nominale di tassazione è  inferiore al 50 per cento di quello applicabile in Italia.

Inoltre la disciplina fiscale delle CFC, in presenza di specifiche condizioni si applica anche nel caso di società situate in Stati membri dell’Unione europea o in paesi dello Spazio economico europeo che hanno un accordo con l’Italia in merito allo scambio effettivo di informazioni a fini fiscali.

Le norme introdotte si applicano a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2015.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732