PRIMO PIANO

Monitoraggio fiscale, comunicazione intermediari solo da 15mila euro

28 Aprile 2014 in Notizie Fiscali
Con il provvedimento firmato il 24 aprile dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, viene stabilito che gli intermediari finanziari sono tenuti a comunicare i dati relativi ai trasferimenti da o verso l’estero di denaro e altri mezzi di pagamento, anche se eseguiti attraverso movimentazione di conti, solo per importi pari o superiori a 15.000 euro, e non più a 10.000 euro, come stabiliva il precedente provvedimento del 28 luglio 2003. Si tratta di tutte le operazioni acquisite dall’Aui (Archivio unico informatico) in base alla normativa antiriciclaggio. La nuova soglia di 15.000 euro vale sia che si tratti di un’operazione unica, sia che si tratti di più operazioni tra loro collegate per realizzarne una frazionata. La comunicazione dovrà essere effettuata annualmente e trasmessa entro il termine per la presentazione della dichiarazione del sostituto d’imposta. Entro il 31 dicembre 2014 sarà disponibile il tracciato record ed entro il 31 marzo 2015 il software di comunicazione.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732