DIRITTO » Societa', Enti e Professionisti » Enti no-profit

Modello EAS enti associativi entro il 2 aprile, se ci sono state variazioni

18 Marzo 2013 in Notizie Fiscali
Il prossimo 2 aprile scade il termine utile per la presentazione del Modello EAS da parte degli enti non commerciali di tipo associativo e delle società sportive dilettantistiche per comunicare eventuali variazioni dei dati rilevanti ai fini fiscali indicati nella precedente dichiarazione. L’articolo 30, commi da 1 a 3-bis, del D.L. n. 185/2008 ha, infatti, stabilito che, per beneficiare della non imponibilità, ai fini IRES e IVA, dei corrispettivi, delle quote e dei contributi (art. 148 del TUIR e art. 4, D.P.R. n. 633/1972), gli enti privati non commerciali di tipo associativo devono trasmettere in via telematica, ai fini degli opportuni controlli, i dati e le notizie fiscalmente rilevanti, mediante l’apposito modello EAS, al fine di consentire gli opportuni controlli.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732