LAVORO » Lavoro » Rubrica del lavoro

Licenziamento disciplinare e sanzione spropositata

18 Luglio 2013 in Notizie Fiscali
La sentenza della Cassazione civile , sezione lavoro  del 15 luglio  n. 17315, ha stabilito che è sproporzionata la sanzione del licenziamento di una lavoratrice, in quanto la condotta contestatale come motivazione, non risultava sostenuta da una volontà di nuocere all’azienda ma, in via prevalente, da una mal gestita e mal interpretata intenzione di "farne gli interessi", attraverso l’abuso del potere di vigilanza sui sottoposti . Nello specifico la lavoratrice aveva obbligato una collega ad acquistare tutte le referenze carne per le quali la stessa si era dimenticata di applicare le riduzioni di prezzo, minacciandola che, qualora non avesse acquistato tutta la merce non avrebbe più potuto tornare al lavoro.-
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732