Le prime regole dell’ANCI ai Comuni per il decreto “sblocca-debiti”

16 Aprile 2013 in Notizie Fiscali
Giungono ai Comuni le prime istruzioni dell’ANCI sul pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione alle imprese previsto dal D.L. n. 35-2013 (c.d. “Decreto sblocca – debiti). L’Anci offre un’interpretazione che amplia il più possibile il raggio d’azione del decreto, chiarendo che vi rientrano, oltre alle fatture, per i lavori pubblici anche gli stati di avanzamento, il «conto finale dei lavori», gli accordi bonari e gli espropri approvati entro fine 2012; allo stesso modo, possono rientrarvi anche i conferimenti e gli aumenti di capitale alle partecipate, attestati da provvedimenti assunti entro il 31 dicembre, e sulle altre spese occorre fare riferimento a «un documento che ne attesti l’esigibilità».
 

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732