LAVORO » Lavoratori autonomi » Lavoro Autonomo

Inarcassa rende più facile il certificato di regolarità contributiva

25 Settembre 2015 in Notizie Fiscali
Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, riunitosi il 22 settembre, ha varato nuove misure che semplificano l’accesso al certificato di regolarità contributiva. Le nuove disposizioni saranno operative dal 1° novembre. Il mancato pagamento della contribuzione minima correte, nel 2015 pari a 3.016 euro, non sarà più considerato come elemento di irregolarità grave e pertanto non sarà più ostativo al rilascio della certificazione. La soglia di debito grave passa da 100 a 500 Euro e saranno concessi 15 giorni anziché 7 per la regolarizzazione spontanea dei debiti o per l’omessa dichiarazione dei redditi, al fine di ottenere il via libera per le stazioni appaltanti. Portata da 90 a 120 giorni la validità del certificato. Si ricorda che questo certificato è condizione inderogabile per la partecipazione a gare di appalto e per l’affidamento di incarichi a liberi professionisti architetti e ingegneri, così come per la liquidazione dei relativi compensi.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732