LAVORO » Lavoratori dipendenti » Lavoro Dipendente

I requisiti per regolarizzare la manodopera clandestina

16 Agosto 2012 in Notizie Fiscali

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

La norma transitoria ha fissato tre requisiti per accedere alla sanatoria:

1) il datore di lavoro che richiede l’emersione del lavoratore straniero irregolare deve dichiarare di occupare irregolarmente alla proprie dipendenze lo straniero da almeno il 9 maggio 2012 e continuare a occuparlo alla data di presentazione della dichiarazione di emersione, tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2012;

b) il lavoratore straniero deve essere in Italia – in modo ininterrotto – almeno dal 31 dicembre 2011 o precedentemente e la sua presenza deve essere provata;

c) la presenza in Italia deve essere attestata da documentazione proveniente da organismi pubblici.

E’ previsto inoltre l’emanazione di un decreto interministeriale, entro il 29 agosto, che dovrà fissare le modalità di presentazione della dichiarazione di emersione nonché i limiti di reddito di lavoro richiesti per l’emersione del rapporto.

Per accedere alla regolarizzazione dovrà versarsi prima della presentazione della dichiarazione un contributo di mille euro e la regolarizzazione contributiva e fiscale dovrà essere pari almeno a sei mesi.

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732