PRIMO PIANO

Erogazioni liberali per la cultura, comunicazioni entro il 2 febbraio

30 Gennaio 2015 in Notizie Fiscali
Le imprese che nel 2014 hanno effettuato erogazioni liberali in denaro in favore di Stato, regioni, enti pubblici, fondazioni e associazioni legalmente riconosciute per realizzare progetti nell’ambito della cultura e dello spettacolo hanno tempo fino a lunedì 2 febbraio (il 31 gennaio cade di sabato) per adempiere il consueto obbligo di comunicazione dei dati relativi a tali elargizioni. La comunicazione, contenente le generalità del benefattore, i dati relativi all’ammontare delle erogazioni effettuate nell’anno ed i soggetti beneficiari delle donazioni, deve essere inviata in via telematica alle Entrate tramite il software di compilazione reso disponibile sul sito dell’Agenzia stessa. Entro lo stesso termine del 2 febbraio i beneficiari del progetto devono comunicare, esclusivamente al Ministero dei Beni culturali, le generalità del “benefattore”, l’importo delle somme ricevute, le attività finanziate (allegando copia del proprio atto costitutivo e dello Statuto). Le erogazioni effettuate sono integralmente deducibili dal reddito d’impresa ai sensi dell’articolo 100, comma 2, lettera m), del Tuir. Entro il 31 marzo, poi, il Ministero dei Beni culturali comunicherà l’elenco con i nominativi dei soggetti che hanno effettuato le donazioni e il relativo ammontare.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732