Decreto Sviluppo bis orientato alla PEC per le comunicazioni delle cancellerie

13 Settembre 2012 in Notizie Fiscali

La bozza del Decreto Sviluppo bis prevede l’utilizzo esclusivo del canale telematico per le comunicazioni delle cancellerie, puntando sulla diffusione su larga scala della PEC (Posta Elettronica Certificata) per professionisti, avvocati e imprese (anche individuali). Potrebbero, inoltre, essere introdotti obblighi più stringenti per rendere in gran parte telematico anche il processo civile in tutti gli uffici giudiziari. Le comunicazioni e le notifiche a cura delle cancellerie saranno effettuate all’indirizzo PEC inserito negli elenchi pubblici. Chi non utilizzerà la PEC, dovrà recarsi di persona nelle Cancellerie, con un rincaro dei diritti di copia.

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732