PRIMO PIANO

Credito d’imposta Pmi cinema: definite le modalità per ottenere il bonus

26 Marzo 2015 in Notizie Fiscali
Il Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo, con decreto del 12 febbraio 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 69 del 24 marzo 2015, ha definito le disposizioni applicative per la fruizione del bonus previsto all’art. 6 del Decreto cultura (D.L. n. 83/2014) a favore delle Pmi del settore cinematografico. Il bonus corrisponde ad un credito d’imposta pari al 30% delle spese sostenute per interventi effettuati su sale cinematografiche esistenti almeno dal 1° gennaio 1980. L’utilizzo del credito, concesso fino all’importo massimo di 100mila euro nei periodi d’imposta 2015 e 2016, è ripartito in 3 quote annuali di pari importo. L’agevolazione non è cumulabile con altri contributi e crediti d’imposta riconosciuti alle imprese cinematografiche per la costruzione delle sale o per la produzione di film (articolo 15 del Dlgs 28/2004, e articolo 1, comma 327, lettera c, numero 1, legge 244/2007). Il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione, ed è utilizzabile in compensazione tramite F24 telematico. Il Decreto definisce anche le imprese che possono accedere al bonus e gli interventi agevolabili.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732