LAVORO » Lavoro » Riforma del Lavoro

ASPI in unica liquidazione per una nuova attività

11 Giugno 2013 in Notizie Fiscali
E’ stato pubblicato, in G.U. n. 133 del 8 giugno 2013, il D.M. 29 marzo 2013, n. 73380, il quale prevede l’erogazione in unica soluzione dell’indennità ASpI e mini-ASpI, di cui all’articolo 2, comma 19, della legge 28 giugno 2012, n. 92. Nello specifico è previsto che la prestazione consiste nella liquidazione in unica soluzione dell’indennità mensile ASpI o mini-ASpI, per un numero di mensilità pari a quelle spettanti e non ancora percepit al fine di finanziare una attività di lavoro autonomo a tempo pien.. La liquidazione della prestazione è effettuata dall‘Inps.
Le prestazioni corrispondenti alla liquidazione in un’unica soluzione delle mensilità spettanti e non ancora percepite dell’indennità ASpI o mini-ASpI sono in ogni caso riconosciute, ai sensi dell’art. 2, comma 19, della citata legge n. 92 del 2012, nel limite massimo complessivo di 20 milioni di euro annui per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015. I lavoratori che intendono avvalersi della liquidazione in unica soluzione della prestazione succitata devono trasmettere telematicamente all’INPS domanda recante la specificazione circa l’attività da intraprendere o da sviluppare, secondo le indicazioni fornite dall’Istituto medesimo.
 

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732