FISCO » IRPEF » Redditi di Capitale

Proventi dei fondi immobiliari chiusi corrisposti a non residenti – il regime tributario

9 Marzo 2011 in Normativa

L’Agenzia delle Entrate, con Circolare del 9 marzo 2011 n. 11, fornisce chiarimenti in merito al regime tributario dei proventi derivanti dalla partecipazione a fondi immobiliari percepiti dai non residenti, a seguito delle modifiche introdotte dalla Manovra estiva (DL 78/2010).

Il comma 3 dell’articolo 7 del decreto legge n. 351 del 2001, nel testo vigente prima delle modifiche operate dal provvedimento in oggetto, prevedeva la non imponibilità dei redditi di capitale derivanti dalla distribuzione periodica o dal riscatto o liquidazione delle quote di fondi immobiliari percepiti dai soggetti non residenti indicati nell’articolo 6 del decreto legislativo 1º aprile 1996, n. 239.

Il nuovo regime ha modificato i soggetti che possono fruire dell’esenzione.

Inoltre la circolare chiarisce che per fruire del regime di esenzione, è necessario fornire un’autocertificazione della propria residenza e del periodo di possesso delle quote. Quest’ultima autocertificazione risponde all’esigenza di disincentivare comportamenti elusivi volti ad usufruire del regime di esenzione, comportamenti che l’Amministrazione finanziaria ha il potere di disconoscere ai sensi dell’articolo 37-bis del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

Allegati:

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.

Studio Dr. Maurizio Mottola - Dottore Commercialista - Revisore Legale - Partita IVA: 02676200732